Sole e Totani a Capraia


Meridiani e Paralleli - pubblicato : 03-11-2014 23:34:28

Un bagno in mare al caldo il 1 di novembre, una gara di pesca nella luce rosa del tramonto, una cena con degustazione di piatti a base di totano.
Poi una passeggiata in paese, sospesi a metà strada tra una stellata che toglie il fiato ed un mare puntellato dalle mille luci delle barche che riposano nel golfo per la notte.
A tarda sera la musica proviene da un locale in cui si balla e si beve in compagnia, a pochi metri dal mare.
Il giorno dopo un trekking sulle alture dell'isola oppure ancora al mare.  
L'immagine che fino a ieri avevo dell'Isola di Capraia era quella della più brulla e poco popolata tra le isole dell'arcipelago toscano, con le sue poche centinaia di abitanti, le coste alte e rocciose, le montagne nell'interno, il piccolo porto, l'altura, il castello, il paese.
E' stata una sorpresa riscoprirla piena di vita e di attività in occasione della Sagra del Totano, un appuntamento tradizionale che chiude la stagione turistica di Capraia.
Ci sono prevalentemente due modi di vivere l'isola in occasione della sagra. In barca a vela, veleggiando e fermandosi per un bagno al sole nelle calette che circondano l'isola oppure via terra, arrivando in traghetto da Livorno ed unendosi ad altri escursionisti per uno dei numerosi trekking in altura.